Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo non senti alcuna musica Circolo-Mi-Ro' - Home
Benvenuto su CIRCOLO  CULTURALE  Mi - Ro'

Home

10-09-2016

BETTER DAYS con OSVALDO DI DIO e inaugurazione nuova stagione Mi-RĂ²


2016_09_10

BETTER DAYS

Better Days è un disco che rappresenta la sintesi dei miei primi venti anni trascorsi a suonare la chitarra, alla ricerca di un suono, di uno stile che sento finalmente di aver trovato. E’ l’unione di tutti i generi che amo, legati dal blues e dalla melodia che insieme fanno il suono di Napoli, la mia città. Dieci composizioni che racchiudono la voglia e la necessità di essere ottimisti, la musica che non si ferma nonostante tutto (Osvaldo Di Dio)

Osvaldo Di Dio fa parte della nuova generazione di chitarristi italiani, consapevoli che per emergere nel panorama musicale, vista la concorrenza, occorre essere preparati, non solo sullo strumento, ma anche su arrangiamenti e tecniche di registrazione e produzione. Trentacinque anni, napoletano, vanta un curriculum di tutto rispetto. Laureato con lode con una tesi su Jimi Hendrix, autore di metodi per chitarra, direttore delle scuole Lizard, nel 2002 debutta al professionismo nella band di Paolo Vallesi. Nel 2005 a Londra inizia la collaborazione con gli Sphere Studios lavorando con Francesco Cameli, Andy Wright e lo storico produttore inglese Chris Kimsey (Rolling Stones, Duran Duran, Peter Frampton, Marillion, ELP).
Nel 2008 diventa alter ego di Cristiano De André suonando nel tour De André canta De André; oltre centocinquanta concerti, due dischi d’oro, suggellano una collaborazione che ancora oggi continua anche con gli stupendi concerti in duo che stanno conquistando il pubblico italiano. La collaborazione con De André gli apre la porta a tanti grandi nomi : Eros Ramazzotti, Alice, Mario Venuti suonando anche con Lucio Dalla, Franco Battiato, Mauro Pagani, Cher. Nel 2011 pubblica l'album "Global Warming" inciso con il trio Post Jazz Mistress, con il quale ottiene consensi dalla stampa internazionale.

Dal 2008 ad oggi, Di Dio ha avuto una costante crescita con uno stile in continua evoluzione mostrando, oltre alla capacità tecniche, la misura e la consapevolezza che ci hanno ricordato chitarristi come David Gilmour, Steve Hackett, Bill Frisell e Buddy Whittington, sempre funzionali e mai eccessivi. A proposito di chitarristi Osvaldo cita fra i suoi preferiti proprio David Gilmour, accanto a Jimi Hendrix, Jeff Beck e Stevie Ray Vaughan.

Nel mese di gennaio è uscito il singolo 'Fandango', che fa da apripista al suo primo album solista, pubblicato di recente. Un traguardo importante che evidenzia la voglia di seguire un proprio percorso musicale, uscendo dal cliché di certi vecchi mestieranti, abili strumentisti, che poco hanno dato in termini musicali.

Già dalla copertina di BETTER DAYS (etichetta ODD music), che lo ritrae seduto con la sua chitarra in mezzo alle rotaie, appaiono evidenti i riferimenti e le radici musicali di Osvaldo Di Dio molto vicine al blues e a certo rock. Dieci i brani inclusi nel cd, tutti di sua composizione, di cui nove strumentali ad eccezione di Electric Climax con la partecipazione del rapper Thieuf. Di Dio opta per la soluzione più perigliosa quella del trio con basso e batteria, una scelta quasi sempre evitata da tutti i chitarristi. Occuparsi della parte armonica e solistica non solo è impegnativo, può infatti, essere controproducente se non si è in possesso di adeguate capacità tecniche e di sufficiente creatività. Suoi compagni di viaggio Massimo Ciaccio al basso e Sergio Pescara alla batteria. Di Dio suona chitarre elettriche (Gibson e Fender) ed acustiche con qualche intervento al piano, organo Hammond e tastiere

31-12-2016

Corsi stagione 2015-2016


corsi 2015-2016

a cura di Maria Tuttoilmondo maria.tuttoilmondo@circolo-mi-ro.it Cell. 3396103198